Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy - Privacy Policy




BANDO AGEVOLA CREDITO 2019

Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi

 

La Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, promuove e sostiene l’accesso al credito, attraverso l'abbattimento del tasso d'interesse applicato ai finanziamenti bancari garantiti da confidi, per le PMI che presentano le seguenti caratteristiche:

- sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi  

- società attiva ed in regola con il pagamento del diritto camerale.

- società in regola con il versamento dei contributi previdenziali, assistenziali e assicurativi dei dipendenti.

 

 

 

INTERVENTI AGEVOLABILI

Le imprese possono aderire all’iniziativa attraverso due modalità di intervento:

Intervento 1: Programmi di investimenti produttivi

Intervento 2: Operazioni di patrimonializzazione aziendale

È inoltre previsto un contributo aggiuntivo:

Intervento 3: abbattimento del costo della garanzia (in abbinamento con intervento 1 o 2) per operazioni di investimenti o patrimonializzazione con onere da parte dei Confidi di svolgere una attività di consulenza finalizzata all’ottimizzazione della struttura economico - finanziaria dell’impresa

 

Le modalità di Intervento 1 e 2 permettono la riduzione del costo del finanziamento bancario, garantito da un Confidi, attraverso l'erogazione di un contributo in conto abbattimento del tasso di interesse.

Inoltre, per tutti gli interventi 1 e 2 presentando domanda anche per l'intervento 3, la società richiedente beneficia di un contributo a fondo perduto per l'abbattimento del costo della garanzia prestata dai confidi (il finanziamento dovrà essere stipulato dal 01/01/2018).

 

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE

Per poter ottenere il contributo della Camera di Commercio in conto abbattimento tassi di interesse e a fondo perduto, è necessario che le imprese aderenti stipulino un contratto di finanziamento bancario o di leasing (per il solo intervento 1) garantito da uno consorzi fidi che aderiscono al Bando avente le seguenti caratteristiche:

 

Intervento

Ammontare del finanziamento agevolabile (valori minimi e massimi)

Tasso massimo applicabile al finanziamento: Euribor 6 mesi  

Durata del finanziamento (in mesi)

Data di stipula del finanziamento

Intervento 1

Investimenti

 

Min. € 10.000

Max. € 300.000

 

+ uno spread del 4%

 

Da 36 a 60

Dal 01/01/2018

 

Intervento 2

Patrimonializzazione

 

Min. € 25.000

Max. €300.000

 

+ uno spread del 3,7%

 

Da 36 a 60

 

Dal 01/01/2018

 

 

I finanziamenti agevolati dovranno essere destinati alla realizzazione dei seguenti interventi:

 

Intervento

Interventi agevolabili

Intervento 1

Investimenti

 

Sono ammissibili i piani di investimento rivolti:

- all’avvio di attività imprenditoriale e acquisto di attività preesistente

- alla realizzazione di progetti aziendali concernenti l’innovazione di prodotto, tecnologica o organizzativa

- alla realizzazione di progetti aziendali innovativi che, attraverso l’introduzione di nuove tecnologie o di originali soluzioni organizzative, portino a conseguire una misurabile e consistente riduzione, all’interno ed all’esterno dell’azienda, dell’impatto ambientale in termini di emissioni d’aria, acqua, rifiuti, rumore

- all’incremento e/o miglioramento della capacità produttiva attraverso l’ammodernamento, l’ampliamento dei processi aziendali e delle strutture operative

- alla realizzazione di percorsi di certificazione inerenti sia l’impresa che un prodotto specifico

- all’incremento/implementazione di sistemi di sicurezza e sorveglianza

- al miglioramento organizzativo e gestionale attraverso l’adeguamento strumentale e tecnologico del sistema informativo.

Le tipologie di spesa agevolabili sono le seguenti:

1.acquisto/ristrutturazione di immobili (esclusi i terreni) e/o fabbricati solo se negli stessi si svolge l’attività dell’impresa o questa verrà svolta entro sei mesi dalla data di presentazione della domanda.

2.acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali

3.acquisto di sistemi informatici di gestione (hardware e software)

4.spese per la realizzazione di siti e sistemi web propri dell’azienda, all’erogazione di propri servizi web su Internet, all’attivazione di procedure di commercio elettronico

5.acquisizioni di marchi e brevetti e fee d’ingresso per franchising

6.acquisizioni di aziende o di rami d’azienda documentate da contratti di cessione, acquisizione di almeno il 70% di partecipazioni in aziende con attività connessa a quella dell’acquirente, avviamento se acquisito a titolo oneroso

7.acquisti di automezzi per un importo pari al costo deducibile ai fini della determinazione del reddito d’impresa

8.acquisto di scorte entro il limite massimo del 20% - 40% per le nuove imprese - dell’ammontare complessivo dell’investimento agevolato

9.spese per consulenze specialistiche riferite ai programmi di investimenti oggetto dell’agevolazione nel limite del 30% delle stesse

10.installazione impianti di allarme antintrusione, sorveglianza, ecc.

11.acquisto di nuove strutture, impianti e attrezzature per la realizzazione di interventi di riduzione dell’impatto ambientale

12.spese per consulenze specialistiche riferite al pas

saggio da ditta individuale/società di persone a società di capitali nel limite del 30% delle stesse

13.spese notarili riferite al passaggio da ditta individuale/società di persone, a società di capitali

14.spese relative alla prototipazione

15.spese relative a pubblicità, promozione e partecipazioni a eventi fieristici.

 

 

Intervento 1.1

Investimenti

digitali

Sono ammissibili i seguenti piani di investimento rivolti:

- adozione di tecnologie informatiche per la promozione e la vendita on line di prodotti e servizi (Mobile & Social eCommerce)

- adozione di tecnologie informatiche che consentano di supportare i processi che coinvolgono partner esterni, anche attraverso tecnologie di cloud computing (Extended Enterprise)

- adozione di soluzioni digitali innovative, che comprendano tecnologie e contenuti digitali, per la vendita e la promozione di prodotti e servizi (Dettaglio Digitale)

- adozione di soluzioni telecontrollo riscaldamento, gestione scenari e più in generale energy management (Smart Building)

- adozione di tecnologie digitali avanzate a supporto dei processi produttivi caratteristici dell’azienda (Produzione digitale)

- adozione di tecnologie finalizzate alla gestione di grandi quantità di dati direttamente in rete (Cloud)

- adozione di tecnologie digitali a supporto della tracciabilità dei prodotti e tecnologie per la gestione automatizzata del magazzino

- adozione di tecnologie IoT per i sistemi di produzione per migliorare la flessibilità, la capacità di interazione con l’operatore umano e la gestione in remoto di asset di valore (Smart and Digital Factories)

- adozione di tecnologie che garantiscono sicurezza durante le operazioni in rete e su sistemi in cloud     (Cybersicurezza e business continuity)

-  adozione di soluzioni IoT volte ad aumentare la sicurezza sul lavoro e negli spazi aperti al pubblico (Safety)

- adozione di Sistemi informativi e gestionali es. ERP, MES, PLM SCM, CRM

- adozione di tecnologie IoT finalizzate alla gestione ottimale delle risorse ambientali Smart Environment

- adozione di tecnologie IoT finalizzati alla tracciabilità e la gestione delle produzioni e il monitoraggio agrometeorologico dell’ambiente di coltivazione (Agricoltura digitale)

- adozione di servizi, strumenti e tecnologie ICT per gestire e valorizzare grandi quantità di dati (Big Data)

- adozione di tecnologie per l’utilizzo di apparecchiature di comunicazione tra operatore/operatori e sistema

produttivo, dispositivi di realtà aumentata e virtual reality (Dispositivi wearable)

- adozione di tecnologie per applicazioni che consentono alle macchine di mostrare un’abilità e/o attività intelligente in campi specifici (Artificial intelligence & machine learning)

 

Le tipologie di spesa agevolabili sono le seguenti:

 

1 Acquisti di Software di sistema e software applicativo e licenze software

2 Acquisti di infrastrutture abilitanti: Hardware, PC, Server, macchine virtuali, stampanti 3D

3 Acquisti interfacce digitali funzionali all’analisi dei dati

4 Spese per servizi: system integration , personalizzazione del software, consulenza di processo;

5 Spese/canone per servizi di accesso al cloud

6 Acquisti di Infrastrutture, apparecchiature e servizi per protezione dati

7 Acquisti di apparecchiature e apparti di rilevamento dati per i dispositivi della rete elettrica

8 Investimenti in implementazione di strutture sensoristiche per sviluppare l’IoT sia nel settore della manifattura che in quello dei servizi es. linea di produzione, retail digitale (vetrine digitali, scaffali virtuali, digital mirror) etc.

9 Acquisto di dispositivi di realtà aumentata e virtual reality

10 Realizzazione di APP funzionali ad altre infrastrutture funzionali al BtoB

 

Per essere ammissibili, le spese devono essere sostenute nei tre mesi precedenti e nei sei mesi successivi alla data di erogazione del finanziamento. Solo per le nuove imprese sono agevolabili le spese effettuate nei sei mesi precedenti la data di erogazione del finanziamento, compresi gli studi di fattibilità, ricerche di mercato, oneri di costituzione e le spese notarili.

 

Intervento 2

Patrimonializzazione

 

Sono ammissibili tre tipi di operazioni di patrimonializzazione:

1.Aumento di capitale sociale: L’aumento del capitale sociale deve essere già deliberato e sottoscritto per intero all’atto della richiesta di finanziamento tramite il confidi; il versamento deve essere effettuato entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda. Non saranno agevolabili gli aumenti del capitale sociale destinati a ricostituire il capitale sociale per perdite d’esercizio.

2.Versamento soci in conto capitale: Il versamento dei soci in conto capitale deve essere deliberato e versato prima di procedere alla richiesta del finanziamento all’istituto di credito. Sono ritenute agevolabili solo le somme versate dai soci nelle casse sociali in data stessa o successiva a quella di delibera.

3.Finanziamento soci: Il finanziamento soci deve essere deliberato e versato prima di procedere alla richiesta del finanziamento all’istituto di credito. Sono ritenute agevolabili solo le somme versate dai soci nelle casse sociali in data stessa o successiva a quella di delibera.

Nel verbale di assemblea ordinaria dei soci in cui si delibera il finanziamento soci deve essere riportata l’intenzione di richiedere il finanziamento agevolato dal contributo camerale nonché l’esplicito vincolo di possibile restituzione del finanziamento soci solo dopo aver regolarmente completato il rimborso del finanziamento bancario connesso.

Intervento 3

Abbattimento Costo della garanzia

 

Ai fini dell’ammissibilità al contributo, il costo della garanzia (comprensivo di spese di istruttoria e gestione pratica, parte variabile, fondo rischi non restituibile, eventuali fondi rischi restituibili in base alla rischiosità del portafoglio), sostenuta esclusivamente dalle imprese che effettuano un’operazione di patrimonializzazione, non può essere in ogni caso superiore al 2,5% dell’ammontare del finanziamento bancario erogato in ragione d’anno (elevato al 3% per le imprese start-up).

Inoltre, nell’importo totale di cui sopra si potrà considerare il servizio di consulenza alle imprese erogato dai Confidi finalizzato al riequilibrio economico-finanziario.

 

 

Per tutte le aree di intervento le spese ammissibili non potranno essere oggetto di altre agevolazioni pubbliche.

Gli interventi agevolati 1 e 2 prevedono l’assegnazione di un contributo in abbattimento del tasso di interesse sull’importo dell’investimento.

L’abbattimento del costo di ciascun finanziamento o di leasing viene applicato secondo i seguenti criteri:

 

Intervento

Spesa da - a

Misura dell’abbattimento

Intervento 1

da 10.000 a 150.000

da 150.000,01 a 300.000

abbattimento di 2 punti

abbattimento di 1,5 punti

Intervento 2

Da 25.000 a 300.000

abbattimento totale del tasso di interesse

 

Al contributo è applicata la ritenuta d’acconto del 4%. La durata dell’agevolazione non potrà essere superiore ai 60 mesi qualunque sia la durata del finanziamento.

 

Le nuove imprese, che effettuano un’operazione di investimento produttivo beneficiano di un riconoscimento rappresentato da un abbattimento aggiuntivo, rispetto alle fasce previste per l’intervento 1 secondo la seguente modalità:

  • 1 % per le imprese iscritte al Registro Imprese da non più di 24 mesi dalla data di presentazione della domanda, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse;
  • 0,5% per le imprese iscritte al Registro Imprese da più di 24 mesi ma non oltre 48 mesi dalla data di presentazione della domanda, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse.

 

Le Micro e piccole imprese che realizzano programmi di investimenti produttivi nella propria unità locale fisica in una delle aree del Comune di Milano in stato di degrado ai sensi della legge n. 266 del 1997 beneficiano di un abbattimento totale del tasso di interesse.

Le imprese, che effettuano un’operazione di investimento produttivo che riguardi esclusivamente o comprenda spese per investimenti digitali beneficiano di un abbattimento aggiuntivo, rispetto alle fasce previste per l’intervento 1 secondo la seguente modalità :

  • abbattimento totale del tasso di interesse per le imprese che effettuano spese per investimenti digitali maggiori al 65% del totale dell’investimento stesso, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse applicato;
  • 1% per le imprese che effettuano spese per investimenti digitali pari ad almeno il 35% e fino al 65% del totale dell’investimento stesso, fino al limite massimo dell’abbattimento totale del tasso di interesse applicato.

 

Le imprese che ottengono il contributo in abbattimento tassi di interesse per interventi 1 e/o 2, possono ottenere, sullo stesso finanziamento, un contributo a fondo perduto in abbattimento del costo della garanzia, pari al 50% del costo della stessa (al netto dell’IVA) fino ad un massimo di 3.000 euro, al lordo della ritenuta d’acconto del 4%, erogato congiuntamente al contributo in abbattimento tassi.

Ogni impresa può beneficiare di un contributo massimo complessivo, a valere sul presente bando per gli interventi 1, 2, 3 dato dalla somma del contributo in abbattimento del tasso di interesse e del contributo a fondo perduto in abbattimento del costo della garanzia, pari a 10.000 euro

 

VALUTAZIONE ED EROGAZIONE

La partecipazione dell’impresa agli Interventi 1, 2 e 3 si perfeziona esclusivamente con la trasmissione in via elettronica, da parte del Confidi, della documentazione necessaria per ciascun Intervento alla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, che provvede all’assegnazione del numero di protocollo.

Per partecipare all’iniziativa e beneficiare dei contributi previsti dagli interventi 1, 2, 3 le imprese devono:

  1. stipulare, per l’intervento 1 e 2 – un finanziamento bancario o un contratto di leasing che abbia validità a partire dal 01/01/2018.
  2. per l’intervento 2 - operazioni di patrimonializzazione aziendale, effettuare o avere già effettuato a partire dal 01/10/2017 una delle operazioni di patrimonializzazione aziendale
  3. consegnare al confidi la documentazione per la richiesta di contributo

 

Il termine di conclusione del procedimento amministrativo di verifica formale dell’istruttoria è di 60 giorni.

I contributi verranno assegnati con provvedimenti del Dirigente dell’Area Comunicazione e Sviluppo delle Imprese fino ad esaurimento delle risorse secondo l’ordine cronologico di protocollo delle domande.

 

STANZIAMENTO

La Giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, con delibera 27 del 11/02/2019, ha approvato il bando AgevolaCredito 2019. 

Sono state finanziate le seguenti linee di intervento:
Intervento 1 “programmi di investimenti produttivi” e Intervento 2 “operazioni di patrimonializzazione aziendale (fondo Cciaa)”: euro 270.000,00
Intervento 3 “contributo per l'abbattimento del costo di garanzia”: euro 80.000,00

 

Intervento 1 “programmi di investimenti produttivi” (fondo Comune di Milano) alla data del 11/02/2019 i fondi disponibili ammontavano ad euro 168.807,00

 

REGIME

De Minimis (Regolamento UE n. 1407/2013).

 

 

Tutte le agevolazioni

Beni strumentali ("Nuova Sabatini") 2019

  La misura Beni strumentali ("Nuova Sabatini") è l’agevolazione...

LINEA "AL VIA"

I soggetti beneficiari sono PMI lombarde già costituite e iscritte al Registro delle Imprese...

CREDITO D’IMPOSTA R&S

SOGGETTI BENEFICIARI   Tutte le imprese, residenti sul territorio nazionale,...

Finlombarda-BEI: CREDITO ADESSO

L’iniziativa Credito Adesso finanzia il fabbisogno di capitale circolante delle imprese...

Innovalombardia – Linea Innovazione

Linea Innovazione è un’iniziativa volta a sostenere gli investimenti per...

CREDITO D’IMPOSTA PER INVESTIMENTI PUBBLICITARI

I Soggetti Beneficiari sono tutte le imprese, residenti sul territorio nazionale, indipendentemente...

CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

SOGGETTI BENEFICIARI   Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, ivi...

Bando INTERNAZIONALIZZAZIONE CCIAA MANTOVA - 2019

La Camera di commercio di Mantova intende sostenere ed incentivare l’internazionalizzazione...

Voucher 4.0 - 2019, aperti i bandi delle Camere di Commercio

Partono con 15,5 milioni di euro i nuovi bandi voucher 4.0 lanciati dalle Camere di commercio per...

LINEA INTERNAZIONALIZZAZIONE - REGIONE LOMBARDIA

SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese lombarde...

LINEA DI INTERVENTO FRIM FESR 2020

La regione Lombardia si propone di favorire progetti ricerca, sviluppo e innovazione realizzati...

BANDO REGIONE VENETO - CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DEL SETTORE MANIFATTURIERO E DELL’ARTIGIANATO DI SERVIZI

La Regione Veneto intende sostenere l’innovazione di prodotto e di processo e...

Bando FABER

L’intervento è finalizzato a sostenere le micro e piccole imprese manifatturiere,...

Voucher Innovation Manager

L’intervento è finalizzato a sostenere le PMI italiane nell’acquisto di...

Bando Archè – Nuove MPMI

SOGGETTI BENEFICIARI   MISURA A MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese,...

REGIONE EMILIA ROMAGNA - START UP INNOVATIVE 2019

La misura favorisce la nascita e la crescita di start up in grado di generare nuove...

REGIONE EMILIA ROMAGNA - Bando servizi innovativi nelle PMI 2019

Il bando si rivolge alle imprese impegnate in percorsi di innovazione tecnologica e...

Bando INNODRIVER S3

L’intervento è finalizzato a stimolare l’innovazione tecnologica di processo e...

Bando Rinnova Veicoli

La Regione Lombardia e il sistema camerale lombardo incentivano la sostituzione da parte delle MPMI...

BANDO SMACT

SOGGETTI BENEFICIARI Il bando è finalizzato a sostenere le Imprese che abbiano una stabile...

SACE SIMEST – PATRIMONIALIZZAZIONE PMI ESPORTATRICI

SOGGETTI BENEFICIARI PMI con le seguenti caratteristiche: sede legale in Italia;...

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE DELLE PMI ALLE FIERE INTERNAZIONALI IN LOMBARDIA

L’intervento è finalizzato a sostenere la partecipazione delle PMI alle Fiere...

Bando per la concessione di contributi alle MPMI della provincia di Pavia per investimenti innovativi

SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese di tutti i...

SMART & START - ITALIA

I soggetti beneficiari sono Start up innovative, che, alla data di presentazione della domanda,...

SIMEST - Partecipazione a fiere e mostre in paesi extra UE (e presto anche UE)

SOGGETTI BENEFICIARI Tutte le PMI, in forma singola o aggregata, aventi sede legale in Italia...

DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA: BANDO #CONCILIAMO

SOGGETTI BENEFICIARI Possono accedere al bando: tutte le imprese, iscritte in Camera di...

BREVETTI +

FINALITA' Favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della...

MARCHI +3

SOGGETTI BEENFICIARI Le agevolazioni possono essere richieste da MPMI con sede legale e...

DISEGNI +4

FINALITA' La misura intende supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella...

BANDO “MANTOVA CRESCE” - SOSTEGNO DI NUOVE ATTIVITÀ PRODUTTIVE SUL TERRITORIO DEL COMUNE DI MANTOVA

FINALITA' Il bando ha come obiettivo: l’ampliamento, la diversificazione di offerta e...

BANDO IMPRESE STORICHE VERSO IL FUTURO

FINALITA' L’obiettivo del bando è quello di innovare e valorizzare le...

Sostegno a imprese commerciali non costiere

Il Bando è finalizzato al sostegno delle piccole imprese commerciali mediante la concessione...

Bando INNODRIVER S3 – Misura C

SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari sono:   le Micro, Piccole e Medie imprese...

Bando ISI - INAIL 2019

FINALITA’ L'Inail finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di...

Regione Veneto: Bando per l’efficientamento energetico delle PMI

SOGGETTI BENEFICIARI L’azione promuove l’efficienza energetica e l’uso...

Legge di Bilancio 2020: Focus internazionalizzazione

La Legge di bilancio 2020 ha destinato 85 milioni di euro per potenziare il Piano Straordinario per...

Bando per la realizzazione della diagnosi energetica e l'adozione della norma ISO 50001

L’obiettivo della misura è di incentivare le PMI a realizzare la diagnosi...

Riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere e non alberghiere all’aria aperta

I soggetti beneficiari sono le PMI che esercitano attività ricettiva e che siano...

Bando per l’adozione di Piani aziendali di Smart working

SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari sono i soggetti che svolgono attività...

Bando per l'erogazione di contributi alle PMI giovanili

La Regione Veneto intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) giovanili nei...

FINANZA AGEVOLATA

Iscriviti alla nostra newsletter