Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy - Privacy Policy




RATING DI LEGALITA': IL GIUDIZIO CHE PREMIA LA TUA IMPRESA!

16:00

19-11-2019

Rating di legalità e la sua disciplina

CHE COS'E'

L’ AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), con la delibera del 15 Maggio 2018 - normativa n° 27165, ha disciplinato il rating di legalità: un indicatore sintetico del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese e del grado di attenzione riposto nella adeguata gestione del proprio business. Si tratta di un vero e proprio giudizio di correttezza dell’impresa, che migliora l’immagine e la reputazione aziendale, ed è determinante nei rapporti con la pubblica amministrazione, negli appalti pubblici, nonché per l’accesso ai benefici fiscali ed economici. Dà quindi la possibilità per promuovere ed introdurre principi di comportamento etico in ambito aziendale.

 

BENEFICIARI

Possono richiedere l’attribuzione del rating, le imprese (sia in forma individuale che societaria) che soddisfano cumulativamente i seguenti requisiti:

  • sede operativa nel territorio nazionale;
  • fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso nell’anno precedente a quello della domanda;
  • iscrizione nel registro delle imprese da almeno due anni alla data della richiesta.

IN COSA CONSISTE

Tale riconoscimento viene attribuito tramite un punteggio compreso tra un minimo di una stella e un massimo di tre stelle. L’impresa può incrementare i propri punti tramite l’acquisizione di un segno + al verificarsi di determinate condizioni.

L’impresa richiedente ottiene il punteggio base (pari a una stella), qualora rispetti tutti i requisiti dettati dalla AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) in materia di rating di legalità e mediante la corretta compilazione del formulario.

Inoltre l’impresa (sia individuale che collettiva) deve dichiarare:

  • Di non aver adottato nei confronti della richiedente, dei soci, del titolare, del direttore tecnico e dei procuratori (se forniti di poteri decisionali/gestionali), misure cautelari personali e/o patrimoniali per:
  • Reati di cui al D.Lgs. n. 231/2001;
  • Reati tributari di cui al D.Lgs. n. 74/2000;
  • Reati in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs. n. 81/2008.
  • Di non essere destinataria di provvedimenti di condanna dell’Antitrust e della Commissione europea per gravi illeciti.
  • Di non aver adottato misure cautelari per illeciti amministrativi di cui al D.Lgs. n. 231/2001.

Al ricorrere di ciascuna delle seguenti condizioni, l’impresa può acquisire un segno +:

  • adesione ai protocolli o alle intese di legalità finalizzati a prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale;
  • utilizzo di sistemi di tracciabilità dei pagamenti, anche per somme di importi inferiori rispetto a quelli fissati dalla legge;
  • adozione di una funzione o struttura organizzativa, che espleti il controllo di conformità delle attività aziendali a disposizioni normative applicabili all’impresa o di un modello organizzativo ai sensi del D.Lgs. n° 231;
  • adozione di processi volti a garantire forme di Corporate Social Responsibility;
  • essere iscritta in uno degli elenchi di fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativi di infiltrazione mafiosa istituiti ai sensi delle vigenti disposizioni di legge (white list);
  • aver aderito a codici etici di autoregolamentazione adottati dalle associazioni di categoria o di aver previsto, nei contratti con i propri clienti, clausole di mediazione, quando non obbligatorie per legge, per la risoluzione di controversie o di aver adottato protocolli tra associazioni di consumatori e associazioni di imprese per l’attuazione delle conciliazioni paritetiche;
  • aver adottato modelli organizzativi di prevenzione e di contrasto della corruzione.

Il conseguimento di tre segni + comporta l’attribuzione di una stella aggiuntiva, fino al conseguimento di un punteggio totale massimo di tre stelle.

 

VANTAGGI

I benefici che derivano dall’ottenimento del Rating di legalità sono:

In sede di concessione di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni obbligatoriamente almeno una delle seguenti premialità:

  • preferenza in graduatoria;
  • attribuzione di punteggio supplementare;
  • riserva di quota delle risorse finanziarie allocate.

In sede di accesso al credito bancario:

  • una riduzione dei tempi e dei costi per la concessione di finanziamenti.
     

In sede di agevolazioni concesse da bandi e/o misure che lo richiedono esplicitamente:

  • una quota della dotazione finanziaria del bando è spesso riservata alle aziende in possesso del rating di legalità.

 

DURATA

Il rating di legalità ha durata di due anni dal rilascio ed è rinnovabile su richiesta dell’azienda.

 

TEMPISTICHE

L ’Autorità AGCM delibera l’attribuzione del rating entro 60 giorni dal ricevimento della richiesta completa.

Al termine delle verifiche, l’Autorità comunica al richiedente, a mezzo PEC, l’esito della richiesta di rating.

Se tale esito è positivo, l’Autorità inserisce l’impresa nell’elenco pubblicato sul proprio sito relativo alle imprese con la relativa decorrenza.

 

FINANZA AGEVOLATA

Iscriviti alla nostra newsletter