Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy - Privacy Policy




Bozza Legge di Bilancio 2021: ancora più efficace la "Nuova Sabatini"

12:00

18-11-2020

Nella bozza è prevista l'eliminazione del tetto dei 200mila euro per l'erogazione del contributo in un'unica soluzione.

La bozza della legge di Bilancio 2021, oltre a confermare le anticipazioni relative alla proroga e al potenziamento del Piano "Transizione 4.0" (leggi qui), prevende un rifinanziamento dell'agevolazione dedicata all'acquisto di beni strumentali c.d. "Nuova Sabatini".  
Oltre a ciò, la bozza prevede l’eliminazione dell'attuale soglia dei 200mila euro di finanziamento per accedere al contributo previsto dalla misura ageolativa in un’unica soluzione.
La "Nuova Sabatini" rappresenta una delle misure più utilizzate ed efficaci all'interno del Piano "Transizione 4.0" ed è finalizzata a supportare gli investimenti delle PMI per l’acquisto, o acquisizione in leasing, di beni materiali (macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature nuovi di fabbrica e hardware) o immateriali (software e tecnologie digitali) ad uso produttivo.
In particolare, a fronte della concessione di un finanziamento ordinario (bancario o in leasing) per la realizzazione di un programma di investimento, il Ministero dello sviluppo economico concede un contributo in conto impianti parametrato agli interessi previsti dal finanziamento.
Ad oggi, il meccanismo di funzionamento della misura prevede la ripartizione su 6 annualità delle agevolazioni (10% il primo anno, 20% dal secondo al quinto anno e 10% il sesto anno); l’erogazione in un’unica soluzione è prevista - come stabilito dal dl Semplificazioni - per le sole domande con finanziamento di importo non superiore a 200mila euro. La legge di Bilancio 2021 intende eliminare questa soglia ed estendere l'erogazione del contributo statale in un'unica soluzione a favore di tutte le PMI beneficiarie, indipendentemente dall’importo del finanziamento.
Si tratta quindi di un importante intervento semplificativo, che renderà ancora più efficiente la gestione dello strumento agevolativo, consentendo alle imprese beneficiarie di incassare l’intero contributo riconosciuto subito dopo l’avvenuta realizzazione dell’investimento.
 

FINANZA AGEVOLATA

Iscriviti alla nostra newsletter