Per offrirti il migliore servizio possibile questo sito utilizza cookies. Cookie Policy - Privacy Policy




Credito di imposta Ricerca & Sviluppo 2019 – il nuovo metodo di calcolo

18:00

06-11-2019

La legge di bilancio 2019 prevede una nuova modalità di calcolo del credito di imposta R&S spettante, maturato nel periodo d’imposta successivo al 31-12-2018.

Il nuovo metodo di quantificazione del credito R&S è finalizzato ad evitare il ricalcolo della media storica per effetto della differenziazione delle aliquote applicabili alle categorie di spese ammissibili.

La legge di bilancio prevede infatti il ritorno alla doppia aliquota contributiva (25% e 50%) differenziata per voci e sotto-voci di spesa e nel dettaglio l’applicazione del credito d’imposta nella misura del:

 

  • 50% sulla parte dell'eccedenza riferibile alle spese per

- Personale dipendente titolare di un rapporto di lavoro subordinato

- Contratti di ricerca extra muros stipulati con università, enti di ricerca e organismi equiparati,       

   start up innovative e Pmi innovative.

  • 25 % sulla parte dell’eccedenza riferibile alle altre spese per

- Personale titolare di un rapporto di lavoro autonomo;

- Quote di ammortamento di strumenti e attrezzature di laboratorio;

- Contratti stipulati con altre imprese;

- Competenze tecniche e privative industriali;

- Materiali, forniture e altri prodotti analoghi.

 

Il nuovo criterio di calcolo preserva la natura incrementale del costo agevolabile, lascia inalterata la media di riferimento e opera direttamente e proporzionalmente sulla spesa incrementale agevolabile individuando la quota di essa su cui applicare l’aliquota del 50 % e la restante quota su cui applicare l’aliquota del 25 % in ragione della diversa incidenza delle varie tipologie di spese sulle spese complessive sostenute nel periodo agevolabile.

 

Di seguito un esempio della nuova modalità di calcolo prendendo come esempio un’impresa che sostiene spese in R&S ammissibili per complessivi € 700.000 di cui € 420.000 per Contratti di ricerca extra muros e € 280.000 per lavoratori autonomi o collaboratori, e che la media del triennio 2012-2014 ammonti a € 300.000 comportando un’eccedenza agevolabile pari ad € 400.000,00.

 

NUOVA MODALITA' DI CALCOLO DAL PERIODO D'IMPOSTA 2019

Spese per contratti di ricerca Extra Muros aliquota 50%

Spese lavoratori autonomi aliquota 25%

420.000,00 €

60%

280.000,00 €

40%

Totale investimenti 2019 (100%)

700.000,00 €

Media di riferimento 2012-2014

300.000,00 €

Spesa incrementale compressiva

400.000,00 €

Spesa incrementale agevolabile

400.000,00 x 60 % = 240.000,00

400.000,00 x 40 % = 160.000,00

Aliquota applicata

50%

25%

Credito R&S maturato nel 2019

240.000,00 x 50 % = 120.000,00

160.000,00 x 25 % = 40.000,00

Totale credito maturato nel 2019

160.000,00 €

 

Dal periodo d’imposta 2019 la media di riferimento dovrà essere inoltre integrata qualora l’impresa opti per l’inclusione, dal periodo d’imposta 2019, delle spese per l’acquisto di materiali, forniture e prodotti analoghi impiegati direttamente nelle attività di R&S, in virtù del principio di omogeneità dei valori.

 

Per un confronto con la disciplina precedente e riprendendo il medesimo esempio sopra riportato il credito spettante sarebbe stato invece pari ad euro 400.000,00 x 50% = 200.000,00 in ragione dell'applicazione dell'aliquota del 50% su tutte le voci di  spesa e quindi sul totale della spesa incrementale.

FINANZA AGEVOLATA

Iscriviti alla nostra newsletter